Sito Ufficiale del Comune di Solarolo

Salta ai contenuti
 
Comune di Solarolo
Comune di Solarolo
 
Sei in: Home - Il Comune - Modulistica on... - Edilizia Privata - Autorizzazione paesaggistica ordinaria - Autorizzazione paesaggistica semplificata  
Il Comune
 
 

Autorizzazione paesaggistica ordinaria - Autorizzazione paesaggistica semplificata

 

AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA ORDINARIA

 

DESCRIZIONE

Nelle zone del territorio comunale sottoposte a vincolo paesaggistico, ai sensi del Titolo III del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.Lgs. n.42/2004), gli interventi edilizi di trasformazione del territorio sono soggetti al preventivo rilascio di Autorizzazione Paesaggistica.L’Autorizzazione Paesaggistica è rilasciata dal Responsabile del Servizio SUE Solarolo a seguito del procedimento descritto all’art.146 del D.Lgs. n.42/2004, che prevede le seguenti fasi principali:

  • esame del progetto da parte della Commissione per la Qualità Architettonica ed il Paesaggio;
  • invio alla Soprintendenza di Ravenna della documentazione entro 40 giorni dalla presentazione della domanda;
  • parere della Soprintendenza da rendersi entro 45 giorni dal ricevimento dei documenti. In caso di mancata risposta da parte della Soprintendenza, decorsi 60 giorni dal ricevimento della documentazione da  parte  della Soprintendenza stessa, l’Amministrazione Comunale può comunque rilasciare, entro 20 giorni, l’Autorizzazione Paesaggistica.

L’Autorizzazione Paesaggistica diventa efficace decorsi 30 giorni .

Per una descrizione più dettagliata del procedimento, si può consultare la circolare della Regione Emilia Romagna Prot.n.97808 del 31/12/2009.

L’Autorizzazione Paesaggistica è necessaria quando si eseguono interventi edilizi di trasformazione del territorio in zone sottoposte a vincolo paesaggistico, ai sensi del Titolo III del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.Lgs. n.42/2004), precisamente:

  • sia per interventi che non richiedono titolo edilizio  come ad esempio per opere di manutenzione ordinaria che alterano lo stato dei luoghi e l’aspetto esteriore degli edifici o in altri casi espressamente previsti dal D.Lgs. n.42/2004;
  • sia per interventi soggetti a Permesso di Costruire, a SCIA ed a Comunicazione di interventi di manutenzione straordinaria.

In questo secondo caso, poiché ai sensi dell’art.146 comma 4 del D.Lgs. 146/2004, l’Autorizzazione Paesaggistica deve costituire “un atto autonomo e presupposto rispetto al Permesso di Costruire o agli altri titoli legittimanti l’intervento urbanistico-edilizio ”, i due procedimenti si coordinano come segue:

- se l’intervento è soggetto a Permesso di Costruire, l’Autorizzazione Paesaggistica deve essere richiesta con separata istanza precedentemente o contestualmente rispetto al Permesso di Costruire e deve essere rilasciata prima  del Permesso di Costruire;

- se l’intervento è soggetto a SCIA  o a Comunicazione di interventi di manutenzione straordinaria, l’interessato può scegliere se presentare la SCIA o la Comunicazione soltanto dopo il rilascio dell’Autorizzazione Paesaggistica, oppure se depositare contestualmente la richiesta di Autorizzazione Paesaggistica e la documentazione relativa alla SCIA o alla Comunicazione di interventi di manutenzione straordinaria.

Si precisa tuttavia che i due procedimenti non si svolgono in parallelo ma in maniera consecutiva: prima deve essere rilasciata l’Autorizzazione Paesaggistica, poi la SCIA o la Comunicazione di interventi di manutenzione straordinaria viene inviata al tecnico istruttore per il controlli previsti dalla L.R. n.15/2013. La data di inizio dei lavori deve essere fissata a non prima di 30 giorni dal rilascio della Autorizzazione Paesaggistica.

L’Autorizzazione Paesaggistica è valida per un periodo di cinque anni dal rilascio , trascorso il quale l’esecuzione degli interventi deve essere sottoposta a nuova autorizzazione. Qualora i lavori siano iniziati nel quinquennio, l’autorizzazione si considera efficace per tutta la durata degli stessi.

Per le opere temporanee e stagionali, l’Autorizzazione può abilitare la reiterazione dei medesimi interventi nei cinque anni successivi (cfr. art.40-undecies della L.R. n.20/2000 introdotto dalla L.R. n.23 del 30/11/2009).

 

REQUISITI

Le Autorizzazioni Paesaggistiche finalizzate a interventi che richiedono successivo Permesso di Costruire, SCIA o Comunicazione di interventi di manutenzione straordinaria, devono essere richieste dagli stessi soggetti aventi titolo a richiedere il titolo edilizio.

Le Autorizzazioni Paesaggistiche aventi ad oggetto interventi che NON richiedono successivo titolo edilizio possono essere richieste, ai sensi dell’art.146 c.1 e 2 del D. Lgs. n.42/2004, dal proprietario, possessore o detentore a qualsiasi titolo di immobili od aree soggette a vincolo paesaggistico.

 

MODALITA’

Avvalersi di un tecnico libero professionista.

 

DOCUMENTI DA PRESENTARE

- Domanda di Autorizzazione Paesaggistica come da modulistica predisposta dal Comune (n.1 copia);

- Relazione tecnica illustrativa dell’intervento da realizzare (n.3 copie);

- elaborati grafici di progetto, con indicazione dei materiali e dei cromatismi che si intendono utilizzare (n.3 copie);

- stralcio cartografia vigente: PRG – PSC (n.3 copie);

- documentazione fotografica a colori del contesto edilizio e paesistico, con indicazione dei punti di vista (n.3 copie);

- dettagliata relazione relativa all’inserimento progettato nel contesto paesistico ambientale (o relazione redatta in base allo schema del DPCM 12/12/2005) (n.3 copie);

- fotocopia di documento d’identità del richiedente (in caso di più richiedenti: autocertificazione del titolo e copia documento d’identità per ogni soggetto, oppure copia del titolo a intervenire).

 

 COSTI

-  marca da bollo in valore corrente da apporre sulla domanda;

-  diritti di segreteria pari ad €.50,00 per parere espresso dalla Commissione per la Qualità Architettonica ed il Paesaggio (da versare alla presentazione della domanda);

-  marca da bollo, fornita dall’interessato, in valore corrente da apporre sull’Autorizzazione Paesaggistica;

-  diritti di segreteria pari ad €.50,00 (da versare alla presentazione della domanda).

I diritti di segreteria possono essere pagati in Banca (Tesoreria comunale) o con bonifico. 

 

TEMPI DI RILASCIO

120 giorni

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

D. Lgs. n.42/2004, DPCM 12/12/2005, Circolare Regione Emilia Romagna Prot.n.97808 del 31/12/2009; Legge n.98 del 09/08/2013.

 

 

AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA SEMPLIFICATA

 

DESCRIZIONE

Nelle zone del territorio comunale sottoposte a vincolo paesaggistico, ai sensi del Titolo III del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.Lgs. n.42/2004), gli interventi edilizi di trasformazione del territorio sono soggetti al preventivo rilascio di Autorizzazione Paesaggistica.

L’Autorizzazione Paesaggistica è rilasciata dal Responsabile del Servizio SUE Solarolo.

Per gli interventi soggetti ad Autorizzazione Paesaggistica ai sensi dell’art.146 del D.Lgs. n.42/2004 (vedi la relativa scheda), il DPR n.139/2010, in attuazione di quanto previsto dall’art.146, comma 9 del D.Lgs.n.42/2004, ne ha individuati alcuni, definiti “di lieve entità”, per i quali l’Autorizzazione Paesaggistica può essere rilasciata sulla base di una procedura semplificata . Gli interventi soggetti ad Autorizzazione Paesaggistica semplificata sono elencati, in modo tassativo, nell’Allegato 1 al DPR n.139/2010.

Si deve tenere presente che alcune tipologie di interventi elencati vengono escluse dalla procedura semplificata qualora insistano sugli immobili a tutela ai sensi dell’art.136, comma 1, lettera a), b) e c) del D.Lgs. n.42/2004 (ovvero: aree assoggettate a vincolo paesaggistico specifico, determinato da Decreto Ministeriale o Delibera di Giunta Regionale).

L’istanza, redatta da un tecnico abilitato, viene presentata al Servizio SUE Solarolo corredata della scheda di documentazione semplificata e degli elaborati tecnici necessari. Il Servizio ha 30 giorni per effettuare la verifica di competenza, documentale, conformità urbanistica ed edilizia e di compatibilità ambientale, entro i quali trasmette alla Soprintendenza competente la proposta di rilascio dell’autorizzazione completa del parere della Commissione per la Qualità Architettonica ed il Paesaggio.

La Soprintendenza competente per il territorio esprime il proprio parere vincolante sulla proposta entro il termine di 25 giorni dal ricevimento dell’istanza (il parere viene considerato positivo anche quando, trascorso il termine dei 25 giorni suddetti, la Soprintendenza non si esprime nel merito della proposta comunale) e lo invia immediatamente al Servizio SUE Solarolo.

Dal momento del ricevimento del parere positivo della Soprintendenza il Servizio SUE Solarolo rilascia l’Autorizzazione semplificata entro 5 giorni. L’Autorizzazione è immediatamente efficace ed è valida per 5 anni dal momento del rilascio.  Qualora i lavori siano iniziati nel quinquennio, l’autorizzazione si considera efficace per tutta la durata degli stessi

In altri casi la procedura semplificata non può applicarsi alle tipologie di interventi se insistenti nei Centri Storici (cfr. Circolare Regione Emilia Romagna Prot.n.231.332 del 22/09/2010).

La procedura di rilascio dell’Autorizzazione Paesaggistica semplificata è indicata in dettaglio dall’art.4 del DPR n.139/2010.

 

REQUISITI

Le Autorizzazioni Paesaggistiche finalizzate a interventi che richiedono successivo Permesso di Costruire, SCIA o Comunicazione di interventi di manutenzione straordinaria, devono essere richieste dagli stessi soggetti aventi titolo a richiedere il titolo edilizio.

Le Autorizzazioni Paesaggistiche aventi ad oggetto interventi che NON richiedono successivo titolo edilizio possono essere richieste, ai sensi dell’art.146 c.1 e 2 del D. Lgs. n.42/2004, dal proprietario, possessore o detentore a qualsiasi titolo di immobili od aree soggette a vincolo paesaggistico.

 

MODALITA’

Avvalersi di un tecnico libero professionista.

 

DOCUMENTI DA PRESENTARE

- Domanda di Autorizzazione Paesaggistica semplificata coma da modulistica predisposta dal Comune (n.1 copia);

- Relazione tecnica illustrativa dell’intervento da realizzare (n.3 copie);

- elaborati grafici di progetto, con indicazione dei materiali e dei cromatismi che si intendono utilizzare (n.3 copie);

- stralcio cartografia vigente: PRG – PSC (n.3 copie);

- documentazione fotografica a colori del contesto edilizio e paesistico, con indicazione dei punti di vista (n.3 copie);

- dettagliata relazione relativa all’inserimento progettato nel contesto paesistico ambientale (o relazione redatta in base allo schema del DPCM 12/12/2005) (n.3 copie);

- fotocopia di documento d’identità del richiedente (in caso di più richiedenti: autocertificazione del titolo e copia documento d’identità per ogni soggetto, oppure copia del titolo a intervenire).

 

COSTI

-   marca da bollo in valore corrente da apporre sulla domanda;

-  diritti di segreteria pari ad €.50,00 per parere espresso dalla Commissione per la Qualità Architettonica ed il Paesaggio (da versare alla presentazione della domanda);

-  marca da bollo, fornita dall’interessato, in valore corrente da apporre sull’Autorizzazione Paesaggistica;

-  diritti di segreteria pari ad €.50,00 (da versare prima del ritiro dell’Autorizzazione Paesaggistica).

I diritti di segreteria possono essere pagati in Banca (Tesoreria comunale) o con bonifico.

 

TEMPI DI RILASCIO

60 giorni

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

D. Lgs. n.42/2004, DPCM 12/12/2005, Circolare Regione Emilia Romagna Prot.n.97808 del 31/12/2009, DPR n.139/2010; Legge n.98 del 09/08/2013.

 

 

DOVE RIVOLGERSI

Servizio SUE Solarolo

Piazza Gonzaga n.1 – Solarolo – Piano primo

Tel. 0546 / 618486 – 618481

Orari di ricevimento:

Martedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00;

Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle 14.30 alle 17.00;

Sabato chiuso

 

ADDETTO AL SERVIZIO

Stella Geom. Raffaella

raffaella.stella@romagnafaentina.it

 

 

MODULISTICA