Sito Ufficiale del Comune di Solarolo

Salta ai contenuti
 
Comune di Solarolo
Comune di Solarolo
 
Sei in: Home - Filo Diretto - Forum - gare d'appalto nel comune  
Filodiretto
 
 
Calendario eventi
 
Mese Precedente Ottobre 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         
 
 

gare d'appalto nel comune

Devi loggarti per accedere ai forum. Effettua il login da

Autore Messaggio

marco gramantieri

Giovedì, 19 Aprile 2012 22:48:18

Prima di tutto complimenti al sito. Vorrei fare una domanda un po’ tecnica, forse, ma che può avere un impatto diretto sui costi del comune. Ho notato che la maggior parte delle opere appaltate dal comune tramite gara sono “a misura”, cioè il prezzo appaltato è solo presunto perché dipende dalle lavorazioni realmente effettuate, che si conosce solo alla fine dei lavori. Pertanto la ditta che vince, col maggior ribasso, potrebbe poi non essere quella che realmente fa spendere di meno. La mia domanda è: come mai non si fanno gare d’appalto “a corpo” o quanto meno con parte prevalente a corpo in modo tale da avere certezza dell’importo finale?
Grazie se qualcuno ha tempo e voglia di rispondermi
saluti

Damiano Vandi

Sabato, 05 Maggio 2012 01:28:31

Buonasera.
La domanda è molto interessante e credo meriti, da parte di chi di dovere, una risposta.

Fabio Anconelli

Lunedì, 14 Maggio 2012 19:47:17

Mi scuso per il ritardo nella risposta... ricevo dal responsabile dell'ufficio Lavori Pubblici Geometra Marchini :

"Premesso che con qualsiasi tipo di contratto d'appalto (a misura o a corpo) il vincitore è sempre quello che ha presentato l'offerta più bassa, alla
quale è vincolato fino alla fine dei lavori , la differenza consiste nel fatto che con il contratto a corpo le ditte partecipanti alla gara verificano le quantità delle singole lavorazioni previste in progetto e qualora non vi sia l'introduzione di ulteriori e diverse lavorazioni. le quantità e di conseguenza l'importo finale non subisce variazioni, mentre nell'appalto a misura esiste un’ulteriore verifica (contabilità lavori) a garanzia che le quantità pagate siano quelle
effettivamente dovute.
La normativa sui lavori pubblici dal dopo tangentopoli in poi, prevede che il progetto di un opera pubblica sia meticolosamente dettagliato e che eventuali varianti che comportino maggiori costi per la collettività rientrino nelle seguenti tassative casistiche:
- esigenze sopravvenute da nuove leggi e regolamenti;
- per cause impreviste e imprevedibili o per l'intervenuta impossibilità di utilizzare materiali e nuove tecnologie non esistenti al momento della progettazione che possono determinare senza aumenti di costo miglioramenti all'opera;
- calamità naturali, cause impreviste e imprevedibili debitamente accertate esituazioni di esclusivo interesse dall'Amministrazione appaltante nel limite del 5% dell'importo di contratto;
- situazioni di esclusivo interesse e convenienza dell'Amministrazione appaltante nel limite del 5% dell'importo di contratto e qualora i fondi siano già previsti nel quadro economico dei lavori (in sostanza ci sia già);

Fuori da questi casi l'eventuale maggior costo dell'opera è a carico del progettista che per legge deve aver stipulato una specifica assicurazione a favore del Comune (in parole semplici se il progettista sbaglia paga di tasca sua).
Il Comune di Solarolo negli ultimi anni ha appaltato a corpo alcuni lavori quali da esempio "la nuova mensa della Scuola elementare, la pavimentazione di Piazza Gonzaga e Corso Mazzini e il recupero della piscina comunale"; pur tuttavia non si sono apprezzati particolari benefici rispetto ai lavori appaltati a misura dei quali si è invece apprezzato, soprattutto per i lavori di recupero e manutenzione, una maggiori flessibilità nella direzione dei lavori ed in alcuni casi si è anche ottenuto qualche piccolo risparmio.
Si ricorda infine che il Codice stabilisce che le opere di nuova costruzione di valore superiore ad € 500.000 debbano obbligatoriamente essere appaltate a corpo mentre le opere di recupero quali manutenzione, restauro, consolidamenti, ecc.. possano essere liberamente appaltate a corpo o a misura."

marco gramantieri

Lunedì, 14 Maggio 2012 22:04:27

grazie per la risposta.

saluti