Sito Ufficiale del Comune di Solarolo

Salta ai contenuti
 
Comune di Solarolo
Comune di Solarolo
 
Sei in: Home - Filo Diretto - Forum - Tassa sui rifiuti  
Filodiretto
 
 
Calendario eventi
 
Mese Precedente Novembre 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
 
 

Tassa sui rifiuti

Devi loggarti per accedere ai forum. Effettua il login da

Autore Messaggio

Giovanni Bedeschi

Domenica, 23 Ottobre 2011 21:56:26

Faccio riferimento al passaggio della tassa sui rifiuti T.A.R.S.U. all’ attuale Tia, gestita dal gruppo Hera.
Trattasi di due tasse che hanno lo stesso scopo, cioè coprire tutti i costi derivanti dalla raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti, ma con due sistemi di calcolo diversi.
Il sistema Tarsu in base ai metri quadrati occupati dell’abitazione, mentre quello Tia tiene conto anche della numerosità del nucleo famigliare.
Tia inoltre consente ai cittadini più virtuosi di conferire i rifiuti alla stazione ecologica e vedersi ridurre la tariffa proporzionalmente alla quantità del conferito.
La giunta comunale disse che nel passaggio alla Tia non intendeva penalizzare le famiglie, pertanto con tariffe mirate e col conferimento, da parte di quest’ultime, dei rifiuti alla stazione ecologica, si poteva raggiungere un compromesso quantomeno accettabile.
Voglio precisare che, ancor prima di passare alla Tia, la mia famiglia ha sempre fatto la raccolta differenziata, sfruttando ove possibile i cassonetti per l’indifferenziato, le campane per carta e plastica e in alternativa la stazione ecologica.
Fatta questa premessa, sulla quale nessuno avrebbe nulla da eccepire, passiamo alla realtà dei numeri: dall’anno 2010 con la Tarsu, all’anno 2011 con Tia, la mia spesa aumenterà di circa 100€.
Mi chiedo dove sono finiti gli studi mirati sulle tariffe che la giunta comunale ha prodotto ????
Forse pagavo poco prima ?, o forse quello che pago ora, come definisce Hera, equo e trasparente, è la spesa corretta ????
Rimane che, prima, anche se molto, poteva essere accettabile, adesso è vergognoso.
Qualcuno potrebbe consigliarmi di fare la raccolta differenziata portando i rifiuti alla stazione ecologica al fine di ottenere gli sconti individuali in bolletta: 15 centesimi per ogni Kg di carta/cartone, vetro, plastica e lattine, mi sembra un’ ulteriore presa in giro !!!!
Per pareggiare la differenza di spesa dovrei smaltire circa 650 kg di materiale, bazzecole.
Quello che penso è che il Comune, come un buon padre di famiglia, si sarebbe dovuto preoccupare di mettere dei paletti ben precisi prima di dare in affido i propri figli ( noi contribuenti) al nuovo tutore (Hera ); che dal canto proprio, quale gruppo quotato in borsa, non ha aspettato molto nel manifestarsi e nel ringraziare per il regalo ricevuto.
In conclusione, Vi chiedo, il Comune ha fatto tutto quello che era nei propri mezzi per tutelare i suoi cittadini ????
Distinti saluti.
Giovanni Bedeschi

Fabio Anconelli

Giovedì, 08 Dicembre 2011 20:03:25

Alla domanda se abbiamo fatto tutto quanto era possibile per tutelare i cittadini mi sento di dire in tutta onestà di si...
l'essere passati da Tarsu a Tia era un impegno preciso dichiarato in campagna elettorale e che andava rispettatto per molte ragioni.

1) Solarolo era rimasto l'ultimo comune della provincia di ravenna ad avere la Tarsu con evidenti difficoltà di gestione per quanto riguarda gli investimenti necessari.
Ad esempio la messa a norma dell'isola ecologica, pena la sua chiusura (costo circa 85.000 €) non poteva essere coperta dalla tariffa ma sarebbe ricaduta tutta sulle spalle del nostro comune (ora è coperta da tariffa)

2) La normativa prevede nuovi obbiettivi di raccolta differenziata (almeno 65% al 2012) su base provinciale: è quindi concreto il rischio di penali se questi obbiettivi non fossero raggiunti (che graverebbero in massima parte su i comuni non TIA)

3) La necessità imprescindibile di ritoccare la Tarsu, ferma dal 2008, in quanto non più adeguata a coprire i costi.

4) La necessità di "premiare i Cittadini e le Imprese virtuose” che comunque in questi anni si sono comportati correttamente e che non hanno usufruito dei servizi presenti negli altri Comuni.

Nel passaggio abbiamo cercato di ridurre gli effetti inevitabili di aumento fuori controllo sui cittadini e sulle imprese

Per le imprese in particolare siamo riusciti a calmierare gli aumenti che per alcune settori sarebbero stati devastanti (es. Ristoranti, pub, pizzerie, trattorie, osterie +161% - supermercati, pane e pasta, macellerie, alimentari +102% - ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza al taglio +370%) portandolo ad un aumento medio del 17% per il 2011

Per i cittadini l'introduzione della TIA a consentito un riduzione per i nuclei composti da 1 o 2 persone, per i nuclei di 3 persone un sostanziale pareggio e per i nuclei di 4, 5 e oltre un aumento graduato.
Per i nuclei di 4 persone era stato ipotizzato un aumento medio di 80 € (valore legato anche dalla grandezza della abitazione) ;i 100€ indicati sono in linea con quanti simulato con valori medi.

Mi rendo conto che di questo periodo qualsiasi aumento è difficile da affrontare ma essere rimasti fermi con la tariffa per anni certo non ha aiutato nel passaggio al nuovo sistema.
Da riscontri avuti con alcuni cittadini che hanno ricevuto tutte le bollette a copertura del periodo da gennaio a novembre le cifre ipotizzate sono simili a quelle ricevute e con una costante attività di raccolta differenziata si riesce ad abbattere i costi anche del 20% (fatture alla mano)

Un consiglio: nella bolletta è indicata la superficie abitativa sottoposta a tariffa ... verificare che sia giusta !

Fabio Anconelli