Sito Ufficiale del Comune di Solarolo

Salta ai contenuti
 
Comune di Solarolo
Comune di Solarolo
 
Sei in: Home - Filo Diretto - Forum - Situazione illuminazione Via Padrina  
Filodiretto
 
 
Calendario eventi
 
Mese Precedente Novembre 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
 
 

Situazione illuminazione Via Padrina

Devi loggarti per accedere ai forum. Effettua il login da

Autore Messaggio

LISA FACCHINI

Mercoledì, 24 Agosto 2011 22:57:10

Buonasera, sono da poco diventata residente nel Vostro Comune e mi trovo già a scrivervi per illustrarvi il problema della zona in cui risiedo. In una parte di Via Padrina sono presenti i lampioni ma non vengono messi in funzione, abbiamo già chiesto alla Polizia Municipale rimanda il problema al costruttore, il costruttore dice che è il Comune che deve fare gli allacci, fatto sta che è come minimo un anno che i lampioni ci sono ma non vengono accesi! Questa zona di notte è veramente brutta, vengono persone a fare di tutto nel nostro parcheggio perchè è una zona buia. Credo che avere l'illuminazione fuori casa sia un diritto di tutti i cittadini!!! Anche perchè i lampioni ci sono, e credo accenderli ci voglia veramente poco!! Spero che il problema si risolva nel più breve tempo possibile, perchè siamo abbastanza stanchi di questa situazione.

Fabio Anconelli

Mercoledì, 31 Agosto 2011 18:47:33

Gentile Sig.ra Facchini, in merito al problema segnalato e dopo essermi confrontato con gli uffici sono a confermarle che, purtroppo, non possiamo ad oggi prendere in carico l'area in quanto è necessario che le opere realizzare siano "passate" al Comune solo dopo che queste si siano realizzate completamente e che siano conformi al progetto autorizzato.
In questo caso l'illuminazione è stata realizzata in modo difforme dal progetto e quindi occorre che vengano corrette le difformità prima che il Comune le acquisisca legittimamente.
In tutti i modi il costruttore, in attesa della consegna delle opere al Comune, può leggitimamente chiedere un allaccio a proprio nome da volturare
in seguito alla consegna delle opere (Come già avvenuto altre volte).
Queste informazioni sono già state comunicate al Costruttore che, forse "per distrazione", ribalta la responsabilità sulla Amministrazione Comunale... (pressi abbastanza diffusa)

Comunque la ringrazio se avrà l'occasione di ricordarglielo e mi faccia sapere ...

Saluti
Fabio Anconelli
Sindaco

Daniele Capelli

Mercoledì, 01 Agosto 2012 13:30:56

Buongiorno, come altre quattro famiglie abito in via Padrina 12 da due anni, e come segnalato l'anno passato da Lisa siamo ancora al buio.
Capisco quanto da lei scritto, ritengo corretto che non possiate prendere in carico un lavoro non effettuato a regola d'arte, ma il comune resta proprietario dell'area pubblica e committente di un lavoro, è quindi suo interesse che l'impresa edile completi il lavoro correttamente e nei tempi concordati.
Lei ha segnalato che l'illumiazione è difforme dal lavoro autorizzato e che la cosa era già stata comunicata al costruttore, io le segnalo ora che da allora non ho visto nessunol lavorare in quella zona per sistemare gli errori e che siamo ancora al buio.
In quella palazzina al momento abitano 11 adulti e 4 bambini (tutti hanno pagato l'Imu..)

le chiedo la cortesia di interessarsi alla questione e di farci avere notizie in merito

grazie e buon lavoro

Fabio Anconelli

Giovedì, 02 Agosto 2012 12:17:20

Purtroppo la situazione da un anno a questa parte non è sostanzialmente mutata e soono perfettamante a conoscenza che non ci sono state evoluzioni concrete.
In questo caso il comune non è il committente dell'intervento.
Siano di fronte a un intervento/progetto privato che è stato autorizzato dal Comune, previa stipula di opportuna convenzione nel 2008, e che prevedeva anche intervento in aree pubbliche come fognature, illuminazione ecc.
In base a questa convenzione (ed alla relativa fideiussione a garanzia degli impegni presi) il costruttore ha dieci anni per effettuare quanto previsto.
Se non viene completato quanto previsto allora il Comune può escutere la fideiussione e utilizzare i soldi per finire i lavori.
Come vede i tempi sono ancora lunghi perchè possiamo intervenire direttamente.

Qualche settimana fà però abbiamo avuto contatti con il costruttore che sembra abbia la possibilità di completare le opere in essere ... visto il momento generale non oso dire che le cose forse si sistemeranno rapidamente ma certo mi auguro che non si debba aspettare fino al 2018.

Mi dispiace non poterle dare notizie diverse ma credo che la trasparenza sia sempre la cosa migliore..

Grazie per la segnalazione/richiesta

Fabio Anconelli
Sindaco

LISA FACCHINI

Mercoledì, 27 Febbraio 2013 14:15:18

Buonasera, dopo un anno e mezzo dalla prima mail inviata da mia moglie sono nuovamente a scrivervi in merito alla situazione dell'illuminazione di Via Padrina.
Dopo aver recentemente parlato con il costruttore quest'ultimo mi riferiva che sarebbe disposto a prendersi carico dell'intero importo per la spesa dell'illuminazione stradale (1000 euro), non vedo il motivo per cui non si possa completare l'opera anche a scapito di piccole difformità del progetto presentato.
Trovo semplicemente vergognosa la situazione nella quale ci troviamo dopo due anni, dove gli interessati si "scaricano il barile" a vicenda creando solo confusione e poca trasparenza.
Basterebbe poco per far contente 5 famiglie (solo della palazzina di via padrina12b), che pagano regolarmente tasse e contributivi comunali e regionali.
Mi auguro che ci sia un maggiore interesse da parte di tutti per non doverci trovare al buio fino al 2018!!!
La situazione purtroppo è diventata insostenibile, troviamo continuamente preservativi nel nostro parcheggio di persone che vengono ad appartarsi dato che l'area è buia.
In attesa di notizie porgo cordiali saluti.

Luigi Babini

Fabio Anconelli

Martedì, 05 Marzo 2013 15:48:57

Mi dispiace doverle dare delle notizie che certamente non le faranno piacere …

In riferimento alle “piccole difformità del progetto presentato” dopo un sopralluogo, gli uffici hanno rilevato che alcuni lampioni sono stati posizionali in modo non conforme alle normative vigenti creando quindi un CONCRETO PERICOLO alla circolazione stradale… si sta valutando, quindi, la loro rimozione !!!

Comprendo il vostro disappunto ma la situazione è abbastanza semplice e chiara ( al di là di quanto qualcuno verbalmente potrà asserire nel tentativo di “scaricare il barile”) :… per poter prendersi carico di una nuova lottizzazione, l’amministrazione comunale deve verificare che quanto progettato e autorizzato si stato realmente fatto.

Se così non è, l’Amministrazione Pubblica deve chiedere conto al Costruttore che deve sanare le difformità onde evitare che il PUBBLICO debba pagare ciò che il PRIVATO non ha fatto (anche se era tenuto)…
Se una amministrazione derogasse da questo principio rischierebbe una (giusta) denuncia dai diversi enti di controllo


Sul fronte della fideiussione ci siamo attivati per escuterla ..ma non è un operazione immediata.

Voglio però darle anche una informazione spero utile… nessuno vieta al costruttore di posizionare (sulla sua proprietà) un faro (allacciato ad un suo contatore) che possa illuminare l’area indicata....
con 1000 euro credo che il costruttore possa fare un buon lavoro.

Mi scuso per la schiettezza ma non mi piace raccontare cose diverse dalla realtà ….Spero a breve di poterle dare migliori notizie.

Cordiali Saluti

Fabio Anconelli
Sindaco

Daniele Capelli

Mercoledì, 06 Marzo 2013 12:32:58

Buongiorno,
scrivo per far notare che siccome i lampioni creano un reale pericolo (pur essendo istallati sopra i marciapiedi, al''interno di aiuole...) si è ben pensato di applicargli dei cartelli il cui ingombro arriva sul manto stradale, questo si che può creare dei pericoli reali.

Vorrei inoltre evidenziare alcune cose:
1) non so se fosse stato possibile o meno, ma non sarebbe il caso che gli enti preposti facessero queste considerazioni in fase di costruzione e non post?
2) concordo che il Comune non possa prendersi carico di cose non a norma, ma purtroppo il risultato non cambia. Siamo al buio
3) se un Cittadino non ha a disposizione denaro per pagare le tasse alle amministrazioni non interessa molto il motivo e la strada per arrivare alla soluzione, ma solo che il Cittadino paghi le tasse.
4) Coi soldi che il Comune ha risparmiato di energia elettrica tenendo spenti questi 7/8 lampioni negli ultimi 3 anni non si può proprio fare nulla?

Fabio Anconelli

Domenica, 10 Marzo 2013 20:05:18

In presenza di ostacoli, il codice della strada prevede che si posizionino dei cartelli catarifrangenti per segnalare adeguatamente il pericolo …
Per quanto riguarda gli ulteriori quesiti :
1) il progetto viene presentato ed approvato. Poi il costruttore apre il cantiere e DOVREBBE lavorare in conformità co quanto approvato . Conclusi i lavori si passa al colludo che se si è lavorato bene, risulta quasi un “proforma”.
Il cantiere è privato ed il Comune non può, periodicamente, andare a fare controlli di conformità al progetto durante i lavori.
Questa è la norma alla quale ci dobbiamo conformare … mi preme però dirle che “informalmente” i nostri tecnici avevano segnalato a “voce” alcune possibili irregolarità (proprio sul posizionamento dei lampioni) nella speranza che prima del collaudo si correggessero le anomalie… ma così non è stato.
2) nel precedente post ho suggerito ul intervento che il costruttore può realizzare autonomamente almeno per il parcheggio
3) le segnalo che una parte della tasse comunali sono utilizzate anche per il sostegno di situazioni di gravi difficoltà economica e sociale … in italia pagare le tasse è considerato un titolo di merito “aggiuntivo” come se la normalità fosse non pagarle…
4) I soldi della illuminazione pubblica sono calcolati in base ai lampioni collaudati e collegati e non si tiene conto di quelli che SARANNO collaudati e collegati … se così non fosse dovremmo prevedere spese non ancora fatte e quindi dovremmo aumentare le entrate (tasse) di conseguenza… credo che non sia molto corretto

Fabio Anconelli
Sindaco

Daniele Capelli

Lunedì, 11 Marzo 2013 12:18:58

buongiorno,
la mia affermazione sulle tasse non credo sia stata correttamente colta, sono d'accordo con lei che pagarle sia un dovere e non un merito, ma le tasse servono a finanziare servizi plubbici, i più svariati. Sia quelli più impellenti e importanti, sia quelli ritenuti più futili. Servono a finanziare tutti i servizi pubblici previsti da esse.
Credo che l'illuminazione pubblica sia tra questi.
le chiedo la cortesia di capire il nostro disappunto, dato che da tre anni non riusciamo ad ottenere che in una strada pubblica dove sono installati i lampioni questi vengano accesi.

sicuramente il Comune avrà tutte le carte in regola ma il dappunto resta

Fabio Anconelli

Martedì, 12 Marzo 2013 11:51:12

Mi scuso se la mia considerazione sulle tasse può averla irritata… non era mia intenzione.
Capisco il vostro disappunto e me ne dispiace …
Quando sono stato eletto avevo tanti progetti ed entusiasmo ma in questi anni il ruolo del sindaco si è trasformato da rappresentante dei cittadini in mero esattore delle tasse altrui … con vincoli di ogni tipo che ne impediscono qualsiasi possibilità di autonoma iniziativa…
Al vostro disappunto, se mi permette, aggiungo anche il mio che dovrei, visto il ruolo che occupo PRO-TEMPORE, darle risposte reali e non sterili giustificazioni, tutte corrette, ma dal suo giusto punto di vista, inutili.

Fabio Anconelli
Sindaco

luigi Babini

Martedì, 09 Giugno 2015 11:46:27

Buongiorno, volevo sapere se ci sono state evoluzioni sulla problematica dell'illuminazione in via padrina.
Da voci di quartiere si dice che il comune si stia attivando x escutere questa benedetta fideiussione al fine di regolamentare i lavori x poter attivare le luci stradali.
Mi può dare conferma in tal senso?
Buon lavoro e grazie

Luigi Babini

Fabio Anconelli

Martedì, 16 Giugno 2015 17:43:31

mi scuso se rispondo con un pò di ritardo.
le sue informazioni sono esatte ... abbiano iniziato la procedura per escutere la fidejussione... non sarà un cosa immediata ma era inutile attendere oltre..
Una volta escussa, l'intervento di completamento dei lavori verrà fatto direttamente a nostra cura e verranno anche corrette tutte le difformità riscontrate nell'impianto.

saluti

Fabio Anconelli
Sindaco

luigi Babini

Mercoledì, 17 Giugno 2015 16:41:15

Finalmente buone notizie. ..come un raggio di luce nel buio di via padrina!Aspettiamo fiduciosi...grazie e saluti
Luigi Babini