Sito Ufficiale del Comune di Solarolo

Salta ai contenuti
 
Comune di Solarolo
Comune di Solarolo
 
Sei in: Home - Filo Diretto - Comunicati stampa - Premiati i vincitori della quarta edizione del concorso “Orto che Passione!”  
Filodiretto
 
 
Calendario eventi
 
Mese Precedente Novembre 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
 
 
15/06/2016

Premiati i vincitori della quarta edizione del concorso “Orto che Passione!”

Pomodori, patate, piselli, fagiolini, melanzane, zucchine, insalata, cetrioli, peperoni, fagioli, fragole. Ma anche cipolle, scalogne, rucola ed erbe aromatiche. L’amore per l’orticoltura è sempre più forte a Solarolo, dove da qualche anno l’assessorato comunale alle politiche sociali organizza il concorso “Orto che passione!”. Nel pomeriggio di ieri, 14 giugno, all’Oratorio dell’Annunziata si sono svolte le premiazioni della quarta edizione, alla presenza dell’assessore Nailya Tukaeva.

Il concorso è dedicato a tutti gli assegnatari – circa una quarantina - degli orti sociali dati in gestione dal Comune su due aree: nella zona Peep vicino al centro urbano e nella zona di campagna della Madonna della Salute. L’obiettivo è quello di valorizzare l’impegno degli assegnatari. Quest’anno la commissione formata dalle esperte Mara Poli, Oriella Mingozzi e Lara Cacchi ha assegnato il primo premio per la zona Peep a Giovanna Burzomati, mentre per la zona della Madonna della Salute se lo è aggiudicato Giuseppe Di Pompeo. Premi speciali per le varietà di coltivazioni sono andati a Vittorio Spada per la zona Peep ed a Ivonne Pausini per la zona della Madonna della Salute. Un ulteriore premio speciale è stato assegnato a Vittorio Maria Scaglioso (il nipote di Ivonne Pausini), sette anni, quale “ortolano più giovane”.

L’iniziativa si è svolta grazie al contributo dei due sponsor: la Caviro di Faenza ha offerto vini a tutti gli assegnatari ed il Comitato di Lugo della Croce Rossa ha offerto un quintale di concimi per orti.

Solarolo-premiazione-orto-che-passione-01