Sito Ufficiale del Comune di Solarolo

Salta ai contenuti
 
Comune di Solarolo
Comune di Solarolo
 
Sei in: Home - Filo Diretto - Comunicati stampa - Lavori di messa in sicurezza del Ponte Felisio. Il sindaco Anconelli: «Se i tempi di chiusura saranno lunghi, occorre un ponte “temporaneo”»  
Filodiretto
 
 
Calendario eventi
 
Mese Precedente Dicembre 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
 
20/07/2017

Lavori di messa in sicurezza del Ponte Felisio. Il sindaco Anconelli: «Se i tempi di chiusura saranno lunghi, occorre un ponte “temporaneo”»

Presso la Provincia di Ravenna, la commissione incaricata sta valutando le offerte pervenute per l’intervento di messa in sicurezza del ponte Felisio, situato al confine tra il comune di Solarolo e quello di Faenza e al centro di una rete stradale che collega i territori di Faenza, Lugo ed Imola. Entro ferragosto dovrebbero essere assegnati i lavori, che inizieranno comunque in autunno.

«Ci siamo attivati per fare in modo di valutare la possibile installazione di un ponte provvisorio, qualora l’esecuzione dei lavori dovesse essere prevista in tempi troppo lunghi (ndr. il progetto iniziale prevedeva 10 mesi di lavori) – spiega il sindaco solarolese Fabio Anconelli – A tal proposito abbiamo coinvolto l’Associazione Genieri della Protezione Civile Nazionale e previsto a bilancio una congrua cifra per la progettazione della struttura, ma certamente ci auguriamo che l’esecuzione dei lavori possa svolgersi in tempi brevi. Con l’azienda affidataria sarà un nostro impegno organizzare incontri pubblici allo scopo di fornire adeguate informazioni ai cittadini e alle imprese del territorio sulla soluzione esecutiva che verrà adottata».

«Le ipotesi sul costo di un ponte Bailey, fatte coinvolgendo tecnici esperti e la stessa Associazione Genieri, oscillano dai 100.000 ai 120.000 euro, iva esclusa: un costo significativo, ma che potrebbe essere giustificato tenuto conto degli inevitabili danni arrecati sia al tessuto economico dei nostri territori che alla rete viaria locale sicuramente inadeguata a reggere un traffico pesante per molti mesi – evidenzia il sindaco di Solarolo – In questo caso la criticità più rilevante potrebbe essere il rapido coinvolgimento degli Enti responsabili delle diverse autorizzazioni, ma confido che la Prefettura possa essere un valido punto di riferimento».

«Intanto abbiamo preso contatto con i gestori dei servizi parascolastici, per capire come organizzare i servizi di pre e post scuola – conclude Anconelli - Siamo fiduciosi che il bando fatto dalla Provincia, che ha recepito le nostre proposte, possa aver spinto le ditte partecipanti, di cui 4 su 6 romagnole, ad elaborare proposte che riducano al massimo i tempi di interruzione di una viabilità così importante per i nostri territori e le nostre aziende. Questo intervento non riguarda solo il comune di Solarolo e quello di Faenza, ma l'intera Unione della Romagna Faentina, soprattutto se dovesse essere necessaria la realizzazione di una struttura temporanea in sostituzione del ponte».

Solarolo-Ponte-Felisio-01
Solarolo-Ponte-Felisio-03
Solarolo-Ponte-Felisio-02