Sito Ufficiale del Comune di Solarolo

Salta ai contenuti
 
Comune di Solarolo
Comune di Solarolo
 
Sei in: Home - Filo Diretto - Comunicati stampa - La solarolese Virginia Folli ha compiuto 107 anni  
Filodiretto
 
 
Calendario eventi
 
Mese Precedente Novembre 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
 
 
24/07/2010

La solarolese Virginia Folli ha compiuto 107 anni

Nella giornata di ieri, venerdì 23 luglio, la solarolese Virginia Folli ha festeggiato il suo 107° compleanno, circondata dall’affetto di figli, nipoti e pronipoti. A farle visita c’erano anche il sindaco Fabio Anconelli ed il vice sindaco Nicola Cattani, che le hanno consegnato un omaggio dell’amministrazione comunale e si sono intrattenuti con lei (foto sotto ). Gina, come affettuosamente viene chiamata, gode infatti ancora di discreta salute e soprattutto di una lucidità mentale sorprendente per la sua età. Dalla sua grande valigia dei ricordi, Virginia Folli estrae memorie lontane. Intanto è incredibile pensare che nello stesso anno in cui Gina nasceva, nel 1903, i fratelli Wright fecero il primo volo aereo e Giacomo Puccini scrisse Madama Butterfly. A quei tempi, il rumore del rombo di un’automobile faceva accorrere i bambini stupiti sul ciglio della strada ed il calcio era ancora uno sport pressoché sconosciuto.

Da bambina, Virginia era gracile e lei ricorda che suo padre non la mandò mai a lavorare nei campi. Passò infanzia e giovinezza ad aiutare la madre nei lavori domestici, soprattutto a cucinare e cucire. Nel 1935 il matrimonio con Raffaele Mirri, un artigiano solarolese. Il viaggio di nozze fu a Roma. Raffaele faceva scarpe e lavori di falegnameria. Realizzava anche casse da morto; Virginia gli dava una mano, cucendo le fodere interne alle bare. Ma lei, donna riservata e concreta, si occupava principalmente delle faccende domestiche e della crescita dei due figli, ai quali sono poi seguiti cinque nipoti e, per ora, sei pronipoti.

Il marito Raffaele è morto negli anni Novanta, a 93 anni. Oggi Gina, a 107 anni, continua ad avere una qualità di vita considerata straordinaria per la sua età. Due anni fa una ricercatrice dell’Università di Bologna le ha fatto visita, per effettuare alcune analisi. E’ scientificamente riconosciuto che il motivo delle longevità va ricercato nel patrimonio genetico, ma ancora tanto va scoperto in tal campo. La conferma di una genetica di famiglia propensa ad una vita lunghissima, è confermata dal fatto che i genitori di Virginia hanno vissuto entrambi oltre novant’anni, traguardo raro per chi era nato nell’Ottocento. Virginia vanta poi altre piccole storie sorprendenti. E’ andata in bicicletta fin quasi ai cento anni. A 103 anni è stata operata alla cataratta, un intervento perfettamente riuscito, che le ha permesso di riprendere a vedere bene la televisione (è molto cattolica e Tale Pace è la sua emittente preferita). Non solo: a 104 anni è stata nuovamente operata. stavolta per la frattura di un polso. Anche questo intervento è andato a buon fine e così, tempo un paio di mesi, Virginia è tornata a dedicarsi alla sua grande passione: fare la sfoglia. Tagliatelle e gnocchi sono le sue specialità ed in famiglia non si discute su cui debba farle. E ogni tanto non manca di preparare anche una torta di mele: la fa per il medico, che ogni quindici giorni va a visitarla.

 

da-sinistra-Fabio-Anconelli-Virginia-Folli-Nicola-Cattani