Sito Ufficiale del Comune di Solarolo

Salta ai contenuti
 
Comune di Solarolo
Comune di Solarolo
 
Sei in: Home - Filo Diretto - Comunicati stampa - La Banda di Solarolo compie 200 anni  
Filodiretto
 
 
Calendario eventi
 
Mese Precedente Novembre 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
 
 
07/07/2010

La Banda di Solarolo compie 200 anni

Il Corpo Bandistico di Solarolo taglia il prestigioso traguardo dei duecento anni. Il primo documento storico che ne attesta l’esistenza risale infatti al 1810: si trattava di una Banda originata dalla milizia civica, come era usanza in epoca napoleonica. Un successivo documento del 1844 attesta che a Solarolo viveva Enrico Trebbi, di Castel San Pietro, in qualità di ‘maestro filarmonico’. Già a quei tempi, come oggi, la solenne processione con l’immagine della Beata Vergine della Salute, patrona del paese, veniva accompagnata dalla musica del Corpo Bandistico. Il primo riconoscimento legale avvenne tuttavia soltanto il 12 febbraio 1856, quando fu ottenuta l’approvazione governativa. Quell’anno il direttore era il maestro Antonio Galassini, che restò in tale incarico fino al 1860, quando venne rimpiazzato da Antonio Maltoni, suonatore di corno. Maltoni conservò questo incarico per oltre 40 anni e tutti i suoi cinque figli maschi furono suonatori nella banda; in particolare il figlio maggiore, Mentore Domenico, gli successe nella direzione.

“La Banda ha sempre espresso nel territorio di Solarolo un’attività culturale di valore e qualità – dice l’attuale direttore, il maestro Gianfranco Mazzanti - Ha valorizzato tematiche musicali di rilievo per la conservazione delle tradizioni culturali e popolari, ma ha anche creato nuove formule compositive. Nel suo percorso storico, la Banda ha conosciuto periodi di successo alternati a momenti di difficoltà, riuscendo sempre a risollevarsi. In particolare, negli ultimi anni è diventata più numerosa grazie all’arrivo di diversi giovanissimi, che oggi suonano assieme a qualche genitore. Attualmente siamo un cinquantina di elementi, per la maggior parte teenagers. Ci ritroviamo una volta alla settimana nella sala della Torre, per provare e perfezionarci. Il nostro repertorio spazia dai brani classici come l’Inno di Mameli e l’Inno Europeo di Beethowen, alle musiche di Puccini e Mozart, dai canti natalizi alla trascrizione di brani di musica leggera come ‘Yesterday’ e ‘Hey Jude’ dei Beatles, dagli evergreen come ‘Guantamera’ alle colonne sonore dei film ‘Flash Dance’ o ‘Ghost’”.

Generazioni di solarolesi si sono fatti ‘l’orecchio alla musica’ grazie alla Banda comunale. “Ancora qualcuno – riprende Mazzanti - ricorda quando nelle botteghe dei barbieri si improvvisavano dei concertini. La Banda è radicata nel cuore dei nostri cittadini ed ancor oggi rappresenta una parte viva della comunità”. A Solarolo, in via Marconi, opera anche una scuola di musica. Quattro i corsi in programma: teoria musicale e solfeggio (lunedì ore 19-21, martedì 19-21); flauto e ottavino (lunedì ore 19-21, giovedì 19-21); ottoni e percussioni (lunedì ore 19-21, giovedì 19-21); clarinetto e sassofono (lunedì ore 16,30-18,30, martedì 16,30-18,30, mercoledì 16,30-18,30).