Sito Ufficiale del Comune di Solarolo

Salta ai contenuti
 
Comune di Solarolo
Comune di Solarolo
 
Sei in: Home - Filo Diretto - Comunicati stampa - Dal 13 al 17 maggio torna la Festa dell'Ascensione  
Filodiretto
 
 
Calendario eventi
 
Mese Precedente Novembre 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
 
 
10/05/2010

Dal 13 al 17 maggio torna la Festa dell'Ascensione

Dal 13 al 17 maggio torna a Solarolo la Festa dell’Ascensione, che nacque nel 1730, quando la targa ceramica devozionale con la Beata Vergine della Salute fu trasferita dall’originaria celletta alla Collegiata del paese. Questo trasloco coincise con la pratica delle Rogazioni minori, cioè con i tre giorni precedenti l'Ascensione, e da allora la data non ha subìto variazioni. Istituita per volere della Confraternita dell'Annunziata o dell'Ospitale, la festa religiosa si trasformò poi in una sagra paesana: risale al 1780 la prima testimonianza in merito.

Il programma di quest’anno prevede per giovedì 13 alle 21 l’esibizione di gruppi di ballerini, con Giorgio e le Magiche Fruste di Romagna, Rising Star Show, I Diavoli della Frusta, BB Group Ballando Ballando. Venerdì 14 alle 21 musica in piazza del Mercato con l’orchestra Armando ed Alessio Savini, e la comicità di Sgabanaza. Sabato 15 sarà la volta, alle 21,45, dello spettacolo comico di Giuseppe Giacobazzi e Duillio Pizzocchi, con anteprima musicale dei Cadillac. Domenica 16, alle 16, nell’ambito dei festeggiamenti per i duecento anni della Fondazione del Corpo Bandistico di Solarolo, si svolgerà una sfilata per le vie del centro delle bande di Solarolo, Paganica (Aq) e Rimini. Alle 20,30 le tre bande si esibiranno in concerto nella piazza del Mercato. Infine lunedì 17 alle 21 spettacolo dell’orchestra Patrizia Ceccarelli, con parata di ospiti musicali fra i quali Luca e Novella Bergamini, Marco Tagliavini e Gabriele Zaccherini, Renzo il Rosso, Luana Babini, Mauro Ferrara, Mirco Gramellini, Edmondo Comandini, Carlo Zini degli Zeta. Tutti gli spettacoli della Festa saranno gratuiti, tranne quello con Giacobazzi e Pizzocchi che avrà un biglietto d’ingresso di 10 euro. Tutte le sere saranno a disposizione stand gastronomici con specialità romagnole. Inoltre, in piazza Caduti ci saranno gli stand gastronomici con le specialità delle due cittadine gemellate con Solarolo: la tedesca Kirchheim am Ries e la valdostana Rhemes Notre Dame. Sul fronte culturale, la chiesetta dell’Annunziata di via Foschi ospiterà la mostra ‘Fronte / Retro’, con opere di pittura e scultura dell’artista Daniela Romagnoli. Nella sala del consiglio comunale sarà invece visitabile la mostra fotografica ‘Donne al lavoro’, organizzata dall’assessorato pari opportunità del Comune. In via Mazzini saranno allestite una mostra sui duecento anni della Banda di Solarolo, la ricostruzione in scala del centro storico di Solarolo anteguerra realizzata da Ofelio Zanoni, ed un mercatino dell’Istituto Oncologico Romagnolo. Un parco divertimenti sarà a disposizione dei bambini, mentre i negozi del centro resteranno sempre aperti nel corso dei cinque giorni.

Info: Pro Loco di Solarolo, tel. 335-6511592, www.prolocosolarolo.it